Fondazione e Storia

Scopi e Motivazioni

Modalità di Ammissione

Motto, Titoli e Blasoni

Quello che segue è il codice Jedi:

«Non c'è emozione; c'è pace.Non c'è ignoranza; c'è conoscenza.
Non c'è inquietudine; c'è serenità.'Non c'è caos; c'è armonia.'Non c'è morte; c'è la Forza.»


Esiste un altro codice, seguito dai Sith:

«La pace è una menzogna, esiste solo la passione.
Attraverso le passioni ottengo potenza.
Attraverso la potenza ottengo potere.
Attraverso il potere ottengo la vittoria.
Attraverso la vittoria le mie catene saranno spezzate.
La Forza mi renderà libero!»


Infine, esiste una sorta di mantra, che i Jedi usano recitare mentre costruiscono la propria spada:

«Il cristallo è il cuore della lama...

... il cuore è il cristallo del Jedi...
... il Jedi è il cristallo della Forza....
... la Forza è la lama del cuore...
... tutti sono interconnessi...
... il cristallo, la lama, il jedi...
... Io sono Uno.»

Diritti e Doveri dei Membri

Struttura Gerarchica

A capo dell'ordine dei cavalieri Jedi è posto un Consiglio, formato da Maestri Jedi, uno dei quali, primo fra pari, è il Gran Maestro dell'intero ordine.

Al di sotto del titolo di Maestro, ma con gli stessi diritti di voto in sede di Consiglio, laddove esso venga indetto, sono i Cavalieri Jedi e i Jedi.

Al di sotto di tali titoli, ancora probandi per l'ammissione definitiva nella Gilda, sono i Padawan.

Esiste infine un titolo ufficioso di Aspirante ovvero di Apprendista, per gli applicanti che fanno domanda, presso i Maestri per entrare a far parte dell'ordine dei Jedi.


In sede di Consiglio non esiste distinzione fra i voti di Jedi, Cavalieri Jedi, Maestri Jedi e Gran Maaestro Jedi.

Al di fuori del Consiglio, Maestri Jedi e Gran Maaestro Jedi possono consultarsi fra loro per determinate decisioni, che ritengano non necessitino dell'intervento del Consiglio.

Modalità di successione

Curiosità

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.